Boom rinnovabili, ma la transizione energetica ancora non inizia davvero

Boom rinnovabili, ma la transizione energetica ancora non inizia davvero

(Rinnovabili.it) – Il boom di crescita delle rinnovabili non sta realmente facendo avanzare la transizione energetica. Per ora, l’aumento dell’energia pulita nel mix sta soltanto assorbendo l’aumento della domanda globale, ma non è abbastanza per iniziare a rimpiazzare i combustibili fossili. Il picco di emissioni legate al settore energetico dovrebbe arrivare nel 2024, ma la curva di riduzione dei gas serra è molto meno ripida di quanto servirebbe per non sforare 1,5 gradi.

La transizione energetica non è ancora iniziata

Il giudizio arriva dalla norvegese DNV ed è molto più duro di quello fornito dall’IEA solo poche settimane fa con l’aggiornamento della roadmap per gli 1,5 gradi. Nel rapporto Energy Transition Outlook appena pubblicato, DNV parte dalla constatazione che la transizione energetica, a ben vedere, non è ancora davvero iniziata. “Negli ultimi cinque anni le fonti rinnovabili hanno soddisfatto il 51% della nuova domanda di energia e le fonti fossili il 49%. In termini assoluti, l’uso dei combustibili fossili è ancora in crescita”, sottolinea l’azienda.

 

CONTINUA QUI LA LETTURA

 

Fonte articolo: Transizione energetica: picco di emissioni energetiche? Nel 2024 (rinnovabili.it)

Condividi su: