Già nel marzo di quest’anno, la Commissione Europea ha pubblicato una serie di raccomandazioni per stimolare l’adozione di sistemi di accumulo dell’energia prodotta da fonti rinnovabili (in sostanza fotovoltaico ed eolico), intermittenti per loro natura (la loro produzione di energia non è costante nel tempo ma variabile, perché dipende dalla presenza del sole o del vento). Secondo le analisi della Commissione, infatti, l’accumulo dell’energia è fondamentale per la decarbonizzazione. Solo grazie all’immagazzinamento dell’energia prodotta in eccesso e al suo consumo quando le sorgenti rinnovabili non ne producono abbastanza, è possibile aumentare in maniera significativa l’impiego dell’energia green.

Lo storage permette di ottenere la flessibilità di cui un moderno sistema energetico rinnovabile ha bisogno, in modo che l’offerta di energia sia sempre adeguata alla richiesta. L’accumulo consente di stabilizzare la rete e inoltre aiuta a contenere i prezzi dell’energia nelle ore di massimo consumo.

 

CONTINUA QUI LA LETTURA

 

Fonte articolo: L’accumulo residenziale dell’energia è sempre più importante (energmagazine.it)